Rigenerazione in Situ

La gamma di attività di HTE per il ritrattamento dei fluidi refrigeranti comprende, come servizio unico ed esclusivo, la Rigenerazione in Situ, ovvero la possibilità di bonificare l’impianto di produzione del freddo, rigenerando il fluido refrigerante, durante il normale funzionamento del chiller.

Qualora si verificasse un problema di contaminazione del gas refrigerante e quindi di perdita di efficienza del sistema, non è necessario affrontare i lunghi tempi di fermo impianto, costi di smaltimento e riacquisto del fluido in sostituzione. E’ sufficiente inviare campioni di gas al laboratorio HTE, dove sono eseguite tutte le analisi chimico-fisiche necessarie per stabilire gli agenti inquinanti e il processo da utilizzare. In seguito avrà luogo la rigenerazione direttamente presso l’impianto attraverso il distillatore mobile brevettato Zugiebeast®, che può essere trasportato con facilità presso l’impianto da bonificare.

Posta sull’impianto e collegata a una pompa, la macchina Zugiebeast opera un processo di distillazione del refrigerante, separando le frazioni inquinanti (oli, acqua, ecc.) e reimmettendo sulla linea d’impianto il gas decontaminato. Ovviamente, il macchinario è provvisto d’idonee linee di uscita, al fine di eseguire le necessarie analisi di controllo qualità che devono dimostrare il soddisfacimento delle specifiche AHRI 700 sulla qualità del fluido refrigerante.

Disponibile a livello nazionale, il servizio di Rigenerazione in Situ consente un risparmio di energia, ma soprattutto un risparmio di tempo per i clienti che avranno il proprio impianto efficiente e operativo in tempi più rapidi rispetto ai metodi tradizionali. In alcuni casi, è evitato il fermo impianto e la conseguente perdita economica.